il miglior portale di sharing immobiliare

IL MIGLIOR PORTALE DI SHARING IMMOBILIARE​

2021-10-Red-Estate-Sharing-Immobiliare

Bonus prima casa under 36: requisiti e regole per ottenerlo

Stai cercando la tua prima casa, hai meno di 36 anni e un Isee massimo di 40 mila euro? Grazie al bonus previsto dal decreto Sostegni bis (DI n. 73/2021), fino al 30 giugno 2022 puoi accedere alle agevolazioni prima casa giovani 2021.

La circolare n. 12/E, firmata dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, delinea i requisiti per usufruire del bonus prima casa under 36.  In particolare, permette ai giovani aventi diritto di non pagare le imposte di registro, ipotecaria e catastale sull’acquisto del primo immobile. Vediamo nel dettaglio come si ottiene, chi può richiederlo e in quali casi non è applicabile.

Chi può richiedere il Bonus Casa Under 36

Il Bonus Casa Under 36 è riservato ai soggetti che non hanno ancora compiuto trentasei anni di età nell’anno in cui l’atto è rogitato e con un valore dell’indicatore della situazione economica equivalente (Isee) non superiore a 40mila euro annui. Inoltre, il contribuente, al momento della stipula dell’atto, deve dichiarare di avere un valore Isee non superiore a 40mila euro e di essere in possesso della relativa attestazione in corso di validità (o di aver già provveduto a richiederla in data anteriore o almeno contestuale alla stipula dell’atto).

Riassumendo per punti, hanno diritto alle agevolazioni prima casa 2021 i soggetti che presentano questi requisiti:

  • Non avere ancora compiuto 36 anni di età nell’anno in cui viene fatto il rogito;
  • Avere un Isee massimo di 40.000 euro, in corso di validità all’atto del rogito;
  • Non possedere altri immobili (se si è titolari, anche per quote, di una abitazione nello stesso Comune di quella da acquistare, questa andrà ceduta entro 1 anno dal rogito);
  • L’abitazione deve appartenere a determinate categorie catastali e non deve essere di lusso;
  • Se uno solo degli acquirenti possiede i requisiti sopra citati il bonus si applica alla sola parte di valore imponibile riferibile all’acquirente dotato dei requisiti richiesti.

Le agevolazioni del bonus prima casa giovani 2021

Sono molti i vantaggi previsti da questo bonus, in primo luogo lo scalo delle imposte. Nello specifico il decreto prevede una distinzione fondamentale: se si compra da privato non bisogna versare l’imposta di registro del 2% e le imposte ipotecarie e catastali che ammonterebbero al 50 euro l’una.

Se invece si compra l’immobile da un’impresa, soggetto ad IVA, viene riconosciuto un credito d’imposta di pari importo recuperabile tramite la dichiarazione dei redditi.

I vantaggi nell’aderire al bonus riguardano anche i finanziamenti collegati all’acquisto, alla costruzione e alla ristrutturazione dell’immobile.

Se siete giovani alla ricerca della vostra prima casa avete tempo fino al 30 giugno 2022 per richiedere l’agevolazione prima casa under 36. Continuate a leggere il blog di Red-Estate per non perdervi tutte le informazioni utili sulla vendita e acquisto di immobili.

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
in evidenza

Related Posts